Blog: http://danielacondemi.ilcannocchiale.it

Però.

Va bene. Da una parte c'è Santoro, che è da sempre fazioso e la cui grande capacità comunicativa qualche volta diviene arte di cavalcare e di manipolare la corrente emotiva del pubblico. Dall'altra c'è il fatto che quando studi diritto ti insegnano che un magistrato deve non soltanto essere ma anche apparire al di sopra delle parti, e forse certi sfoghi televisivi in questi anni non sono proprio stati la migliore applicazione di questo principio.
Però.
Però resta il fatto che mi piacerebbe comunque vivere in un paese in cui il lavoro dei magistrati possa esser giudicato dopo lasciato loro la possibilità di concludere le inchieste.
Però mi sembra assurda e indegna l'esplosione che sta avvenendo da destra e da sinistra, schierate praticamente come un sol uomo, contro Michele Santoro. Ma, soprattutto, mi domando: che cosa accadrebbe se fossimo negli Stati Uniti, in Francia, in Inghilterra? E allora mi rispondo che vorrei vivere in un paese in cui sia la stampa a chiedere conto alla politica e non, ancora una volta, l'esatto opposto.

Pubblicato il 6/10/2007 alle 17.57 nella rubrica Cronache politiche.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web