Blog: http://danielacondemi.ilcannocchiale.it

Alleanza per il clima: meno di due giorni al Live Earth

Inevitabile, per chi è stato adolescente in quel periodo di disimpegno, dil culto dell'edonismo e di cinema d'evasione che sono stati gli anni Ottanta, non riandare con la mente al 13 luglio 1985, quando lo stadio di Wembley si riempì con settantaduemila persone e in tutto il mondo soprattutto i giovani erano attaccati al televisore per seguire il Live Aid. Fu uno dei più grandi eventi musicali mondiali, un appuntamento nel quale, almeno per un momento, la passione per la musica e un impegno umanitario di cui si sentiva troppo la mancanza ci hanno attraversati e stretti tutti. Sarà servito, non sarà servito? Comunque sia, resta un ricordo incancellabile almeno per chi, allora, aveva soltanto tredici anni.
Oggi molti di noi sono assai più adulti, e si ha la sensazione che anche l’odierna adolescenza disincantata non sarà scossa come accadeva allora.

Però questa volta il messaggio si riferisce allo stato del Pianeta, quella casa di tutti che non potremmo ignorare anche se decidessimo di farlo.

Sabato l’appuntamento si chiamerà Live Earth, durerà 24 ore, ci saranno oltre cento concerti, attraverserà diverse grandi città di sette continenti del mondo. Oltre che su internet lo si potrà seguire attraverso molte radio ed in Italia sarà possibile vederlo su La7 ed Mtv.

   

Sarò un’ingenua ma mi piacerebbe sentire che per un attimo, almeno per un attimo, ventidue anni dopo c'è di nuovo lo stesso afflato di allora.             

Pubblicato il 5/7/2007 alle 22.39 nella rubrica Eventi e manifestazioni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web