Blog: http://danielacondemi.ilcannocchiale.it

30 anni di Lav: via al piano d'azione per i diritti degli animali

 (ANSA) - ROMA, 3 GIU - Piano d'azione in sei capitoli chiave per la salvaguardia degli animali: la Lega Antivivisezione ha approvato il documento di programmazione 2008. Al primo punto la lotta ai test sugli animali e la promozione del piano nazionale sui metodi alternativi. Il via libera del documento alla conclusione dei lavori del Congresso nazionale svoltosi a Roma ieri e oggi e dedicato ai 30 anni di vita dell'Associazione.
L'Assemblea - riferisce la stessa Lav - si e' aperta con la lettura del messaggio inviato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano:
'Il congresso per il trentennale della Lega Anti Vivisezione rappresenta un'occasione di riflessione importante per verificare lo stato della legislazione in materia e per rilanciare l'impegno di quanti operano in difesa degli animali. Si tratta di una tematica della quale anche l'Unione Europea ha da tempo sottolineato l' importanza prevedendo azioni concrete per sviluppare la conoscenza del problema e individuando strategie e indirizzi che possano essere applicati in maniera uniforme su tutto il territorio comunitario. In questo spirito il Capo dello Stato esprime apprezzamento alla Lav per la sua meritoria attivita''.
In particolare il programma 2008 prevede la promozione del Piano nazionale per i metodi alternativi, contenente misure concrete a sostegno dei metodi di ricerca senza animali. Tra queste il registro ufficiale e aggiornato dei metodi sostitutivi disponibili, il divieto di uso di animali a fini didattici nelle scuole primarie e secondarie e il divieto di autorizzazione di nuovi stabilimenti utilizzatori di animali. Nel 2008 la Lav si impegnera' inoltre sulla sperimentazione cosmetica; sugli allevamenti intensivi; sul nuovo Rapporto Zoomafia; nella lotta alla caccia in deroga e a circhi e zoo, con azioni di sensibilizzazione contro il commercio di pellicce.
Il Congresso, inoltre, ha ripercorso le principali tappe dei cambiamenti di cui la Lav e' stata protagonista in questi anni di affermazione dei diritti degli animali. Tra questi le norme sulla caccia e la fauna selvatica.
'Trenta anni fa - ha detto Tom Regan, filosofo statunitense 'padre' della teoria dei diritti degli animali, ospite del Congresso Lav - era impensabile trovare in commercio cosmetici non testati su animali, portare i nostri figli ad assistere a un circo senza animali, poter ordinare un pasto vegetariano o rivolgersi ad avvocati specializzati in diritti degli animali.
Dobbiamo pensare alla nostra coscienza animalista estesa come alla regola, e non come a un'eccezione'.

Pubblicato il 3/6/2007 alle 20.48 nella rubrica SarĂ² anche la loro voce.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web