Blog: http://danielacondemi.ilcannocchiale.it

E la Regione decide di scrivere la legge via blog

La Regione Toscana deve scrivere la prima legge regionale sulla partecipazione.

E per coinvolgere i cittadini nella stesura quale strumento può essere migliore di un blog?

La partecipazione democratica dovrebbe riguardare infatti il coinvolgimento nelle scelte relative al governo del territorio di tutti gli enti locali ed i cittadini che, in forma più o meno associata, siano da queste investiti. Un approccio nobile almeno negli intenti, volto non a soppiantare il ruolo della rappresentatività delle istituzioni ma a favorire la comunicazione diretta e la conoscenza delle questioni e delle esigenze, senza delegare troppo all’informazione veicolata talvolta ad arte dai mezzi di comunicazione di massa.

Funzionerà? Per il momento, nonostante le buone intenzioni della Regione, che all’iniziativa ha dedicato anche una sezione sul sito di Mtv, il blog non sembra aver ancora suscitato grande interesse.

Una riflessione e una domanda. La riflessione è su quanto l’avvento di questo nuovo modo di comunicare stia coinvolgendo, un po’ alla volta ma incessantemente, tutte le istituzioni e le sedi decisionali.

La domanda è se e quando tanta auspicata partecipazione smetterà di appartenere soltanto a un certo armamentario demagogico e di essere relegata al di fuori dei momenti elettorali ma diventerà, insieme ad altri altrettanto dignitosi strumenti, nella sostanza e non più soltanto nelle parole un modo per selezionare la classe politica italiana.

Pubblicato il 10/4/2007 alle 23.25 nella rubrica Cronache politiche.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web