.
Annunci online

  danielacondemi politica, antipolitica, ecologia
 
Diario
 


NON SONO LE IDEE
CHE MI SPAVENTANO,
MA LE FACCE".
(L. Longanesi)

politichiamo



In particolare:
Appunti e spunti per un centrodestra ecologista

L'Altra Napoli
La società del rifiuto
Intervista ad Ale e Franz



Inserisci la tua e-mail:


Powered by FeedBlitz





tutto blog
Antivirus gratis in italiano per vista,  windows vista e xp
Statistiche gratis


17 marzo 2008

Dedicato a chi a Pasqua mangerà l'agnello


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pasqua agnelli mattanza

permalink | inviato da danielacondemi il 17/3/2008 alle 15:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


15 marzo 2008

Capezzone nuovo portavoce di Berlusconi

«Pur non disponendo del programma Adobe Fotoshop anche Stalin fece sparire Karl Radek da una celebre fotografia dei capi del Cremlino. Ma di Radek rimasero le mani e quel ritocco si rivelò un infortunio politico. Lo stesso vale per Veltroni novello Stalin: nasconde nell'armadio Prodi, ma le sue mani, come quelle di Visco e Padoa-Schioppa, sono ben visibili nelle troppe tasse che gli italiani pagano».
Questo è uno dei suggerimenti che i candidati del PdL hanno trovato in quella sorta di vademecum fornito dal partito a tutti coloro che corrono per le elezioni politiche.
Tuttavia stamattina Massimo Bordin, nel corso della sua magnifica rassegna stampa, ha scommesso la bellezza di cinquanta euro con gli ascoltatori, sostenendo di aver indovinato chi ne fosse l’autore.
Strana la politica italiana, verrebbe da dire, in cui da una legislatura all’altra un ex vicepresidente del consiglio di centrodestra diventa capolista del centrosinistra in Campania, e invece un ex segretario di partito dello schieramento di centrosinistra diventa il portavoce del leader del centrodestra.
E infatti, altro che escluso, sarà proprio Daniele Capezzone il nuovo portavoce di Berlusconi. Cosa che, francamente, mi sembra anche un'ottima scelta: spesso i migliori, si sa, vengono dalla scuola radicale.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. capezzone

permalink | inviato da danielacondemi il 15/3/2008 alle 2:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


10 marzo 2008

Circa quaranta gli eletti non ricandidati nel PdL

Veltroni ha chiuso le liste per primo e ne è stato orgoglioso, nonostante ciò l'abbia costretto poi a rivederle a causa di qualche esclusione discussa (vedi Ceccanti e Lumia), ed abbia scatenato la bufera per il mancato rispetto del patto con i radicali. Ma l'importante era mostrarsi nuovi ed arrivare primi, anche se magari scoprire in anticipo le proprie carte può anche dare un vantaggio all'avversario.

Sul fronte del PdL le liste sono praticamente chiuse (ci sarà qualche rimaneggiamento notturno?) e domani si conosceranno i dettagli.
Ma intanto già si sanno un po' di cose: che la voglia di rinnovare ha travolto tutto anche da quella parte, tanto da spazzare via una quarantina di eletti tra deputati e senatori, che non saranno nemmeno ricandidati. Considerando che l'aspettativa è di incrementare il numero di parlamentari rispetto a quello attuale e che Berlusconi aveva detto che più o meno sarebbero stati tutti ricandidati, si tratta di un taglio abbastanza pesante. E tra questi ci sono dei nomi eccellenti: parlamentari di peso, alcuni che hanno ricoperto il ruolo di coordinatori regionali e grandi portatori di voti.
Altre notizie sono che non ci sarà la vociferata candidatura dell'ultim'ora del figlio di Clemente Mastella, che stranamente Daniele Capezzone non sarà per nulla candidato (ci si riserva forse un futuro posto di sottosegretario in caso di vittoria, o un ruolo nel partito? Oppure... nulla?). E ancora:
i circoli del Buongoverno e quelli della Libertà porteranno entrambi in parlamento da cinque a dieci eletti ciascuno, quattro posti saranno per i 'diniani', quattro posti sicuri per gli uscenti della Dc di Rotondi, un paio per la Mussolini, tre per Giovanardi.
E soprattutto, insieme ai big di partito, ci saranno molti nomi già segnalati dalla stampa in questi giorni: Barbara Contini, Maurizio Scelli, Santo Versace, Fiamma Nierenstein, Giuseppe Ciarrapico, Manuela Di Centa, Roberto Speciale, Ettore Riello, Deborah Bergamini.



5 marzo 2008

Un attimo dopo le candidature...

... e tra radicali e Pd  è già contenzioso.
Il loro è stato il dissenso più leale di cui il governo Prodi abbia goduto.
Ma il dissenso, si sa, soprattutto se porta con sé anche il peccato di accompagnarsi alla lealtà, in politica proprio non paga.
Buona campagna elettorale, verrebbe da dire.

LISTE PD: RADICALI AFFIDANO LORO RAGIONI A PARERE GIURISTI

(9Colonne) Roma, 5 mar - In queste ore diversi giuristi si stanno esprimendo sul patto tra radicali e Partito democratico, in seguito alla composizione delle liste elettorali. I radicali affidano le loro ragioni al parere di tre rinomati giuristi. "Io - spiega Carlo Alberto Graziani, docente di diritto civile all'Università di Siena - non so se sul piano del codice civile il comportamento del Pd nei confronti dei Radicali sia censurabile (forse no), so solo che sul piano della Costituzione, per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale, occorre - soprattutto se i cittadini non hanno la possibilità di scegliere i propri rappresentanti - che i partiti si comportino tra loro e con gli elettori in modo leale e trasparente". "Io - conclude - non so se sul piano della politica con la p minuscola il comportamento del Pd sia censurabile (forse no), so solo che sul piano della Politica con la P maiuscola quel comportamento offende i principi fondamentali". Secondo Antonio Nicita, docente di politica economica della stessa università "i meccanismi di selezione delle candidature hanno seguito logiche molto lontane dagli auspici di Walter Veltroni e del nuovo corso". "Ci sono casi oggettivamente imbarazzanti - prosegue - come quello siciliano. Ci sono tre province che non hanno rappresentanti, Siracusa, Ragusa, Caserta. A ciò si aggiunge il caso dei radicali: era del tutto evidente dal tenore dell'accordo che i nove posti avrebbero dovuto essere riferiti a posti 'sicuri'". "Non è un caso - sottolinea Nicita - che il numero di nove seggi si riferisse alla stima del contributo radicale alla lista Rnp sulla base dei voti del 2006. D'altra parte - prosegue - mi sembra che i sei o sette seggi 'prodiani' siano in postazione 'sicura' e che nessuno di loro sia a rischio. Auspico che si possano modificare agevolmente alcune postazioni dei radicali, visto che c'è tutto il tempo per farlo, e che con questa occasione il Pd possa anche migliorare alcune situazioni un po' scandalose che si sono verificate in talune circoscrizioni. Non sempre la fretta è un vantaggio. Più spesso, come diceva il poeta, essa è nemica della bellezza". Giuseppe de Vergottini, ordinario di diritto costituzionale dell'università di Bologna, osserva che le collocazioni dei radicali nelle liste del Pd, "tali da non assicurare il successo non rispondono a quello che pare l'oggetto dell'intesa che era stata raggiunta". "Quindi - prosegue - se le cose stanno come riportate dagli organi di informazione, siamo di fronte a una evidente inadempienza da parte di Veltroni. Quest'ultimo si prenderà quindi la responsabilità politica (il giudizio dell'opinione pubblica e quindi degli elettori) circa il mancato rispetto di un accordo che fino a prova contraria avrebbe liberamente e scientemente assunto".
(Caf) 051835 MAR 08



5 marzo 2008

Inquietante lettura

Secondo Grillo quella del Pd sarebbe una condanna a morte per Giuseppe Lumia.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. mafia Pd Veltroni Beppe Grillo

permalink | inviato da danielacondemi il 5/3/2008 alle 19:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


1 marzo 2008

[...]

E neanche se ne va.




permalink | inviato da danielacondemi il 1/3/2008 alle 3:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     febbraio        aprile
 

 rubriche

Diario
Articolo del giorno
Cronache politiche
Hanno detto
Scontri culturali
Sarò anche la loro voce
Al momento abbiamo un solo pianeta
Altra Napoli
Interviste
Divagazioni
Mondo
Eventi e manifestazioni

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

LAV
L'AltraNapoli
IPAM


RadioRadicale
Streamit
The Blog TV
Dagospia
Il Ficcanaso Tv
Il Corriere dell'Irpinia
Cosmopolis


***BLOG DA VEDERE
Adinolfi
Bioetica
Bolognetti
Daw
De Amicis
De Marchi
Dyotana
Ecoblog
Giornalettismo
Oscar Grazioli
Grillo
Hurricane
Inoz
Inyqua
Jazztrain
LiberaliperIsraele
Malvino
Nardi
Nazione Indiana
Politicrack
Riganera
Welby
Animali e diritti
Cercocasa
*Tocqueville
*The Network journal

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom