.
Annunci online

  danielacondemi politica, antipolitica, ecologia
 
Diario
 


NON SONO LE IDEE
CHE MI SPAVENTANO,
MA LE FACCE".
(L. Longanesi)

politichiamo



In particolare:
Appunti e spunti per un centrodestra ecologista

L'Altra Napoli
La società del rifiuto
Intervista ad Ale e Franz



Inserisci la tua e-mail:


Powered by FeedBlitz





tutto blog
Antivirus gratis in italiano per vista,  windows vista e xp
Statistiche gratis


28 novembre 2007

Un altro errore comunicativo...



A me gli Ogm
non sono affatto simpatici, però diciamo che se ne fossi produttore sarei disposto a pagare molto per avere Mario Capanna come uomo immagine dei miei avversari...



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ogm mario capanna

permalink | inviato da danielacondemi il 28/11/2007 alle 0:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


27 novembre 2007

Buffo, no?

Accade in Italia che un vicepresidente del Consiglio di un governo di centrodestra, da parlamentare rieletto dal centrodestra, divenga poi il responsabile delle politiche per l'informazione per il principale partito del centrosinistra. Buffo, no?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. follini trasformismi

permalink | inviato da danielacondemi il 27/11/2007 alle 20:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


27 novembre 2007

Quel che giusto è giusto

L'ho criticato aspramente tante volte. E non che io di questi tempi non sia sensibile alla vicenda di un povero ragazzo a cui è toccato il dramma di prendere l'accento svizzero. Però in questi giorni Calderoli mi diventa proprio simpatico.


13 novembre 2007

Dolori senza parole


11 novembre 2007

News/Il Papa continua a parlare di ambiente

PAPA/ AGRICOLTORI SONO CUSTODI AMBIENTE E SUO PATRIMONIO
Oggi Giornata Ringraziamento su custodia Creato
Roma, 11 nov. (Apcom) - Gli agricoltori "sono non soltanto produttori di beni essenziali, ma anche custodi dell'ambiente naturale e del suo patrimonio culturale". Lo ha detto il Papa al termine della recita dell'Angelus presieduta a San Pietro, davanti a migliaia di fedeli.Benedetto XVI ha ricordato che oggi "si celebra in Italia la Giornata del Ringraziamento, che ha per tema: 'Custodi di un territorio amato e servito'. Ai nostri giorni, infatti, gli agricoltori sono non soltanto produttori di beni essenziali, ma anche custodi dell'ambiente naturale e del suo patrimonio culturale". "Perciò, mentre rendiamo grazie a Dio per i doni del creato - ha concluso il Pontefice - preghiamo perché i lavoratori della terra possano vivere e operare in serenità e prosperità e prendersi cura dell'ambiente, per il bene di tutti".  111231 nov 07


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ambiente papa agricoltura

permalink | inviato da danielacondemi il 11/11/2007 alle 23:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


11 novembre 2007

Consumatori/Alice ti isola

Passa ad Alice 7 mega, è gratis! Quello che dimenticano di dirti è che se tutto va bene probabilmente resterai nell'impossibilità di collegarti per una settimana e magari incapperai anche in un'operatrice dell'assistenza tecnica che definire scortese è dire poco...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. internet consumatori

permalink | inviato da danielacondemi il 11/11/2007 alle 22:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


2 novembre 2007

News/Ambiente: Olimpiadi Pechino, inquinamento resta primo problema

PECHINO (CINA) (ITALPRESS) - Nelle storia delle Olimpiadi e' accaduto che alcune gare siano state rimandate per cattivo tempo o, nel caso della vela, per mancanza di vento, ma fino ad ora non e' mai successo che una competizione sia stata posticipata per l'eccessiva presenza di smog. La prima volta potrebbe essere a Pechino 2008 e a ribadirlo, in settimana durante una visita nella capitale cinese, e' stato il presidente del Cio, Jacques Rogge.
"Nonostante gli sforzi intrapresi, le condizioni richieste per gli atleti impegnati in gare di resistenza potrebbero non essere al cento per cento", ha detto Rogge durante un convegno su sport e ambiente organizzato da Cio, Bocog e Unep, il Programma per l'Ambiente delle Nazioni Unite. "Proprio per questo- ha aggiunto - dovremmo prendere in considerazione l'ipotesi di riprogrammare alcuni eventi, affinche' la salute degli atleti sia scrupolosamente salvaguardata".
Le preoccupazioni di Rogge non sono nuove, ma per gli organizzatori delle Olimpiadi il monito lanciato dal presidente del Cio e' stato comunque inaspettato. E' infatti arrivato poche ore dopo le lodi che l'Unep ha rivolto a Pechino per i progressi fatti nella lotta all'inquinamento e le parole rassicuranti di Hein Verbruggen, l'olandese a capo degli ispettori del Comitato Olimpico incaricati di controllare la preparazione dei Giochi.
"Non c'e' nulla, e ripeto nulla, che possa mettere a rischio l'organizzazione delle Olimpiadi", ha detto Verbruggen al termine della sua penultima visita ufficiale nella capitale cinese. "La qualita' dell'aria e' ancora un problema - ha sottolineato -, ma e' come se stessimo correndo una maratona: lo sprint finale decidera' se Pechino meriti una medaglia d'oro o una d'argento".
Bisognera' quindi aspettare le Olimpiadi per sapere cosa accadra', ma i motivi per essere pessimisti sono molti. Secondo il rapporto stilato l'anno scorso dalla Conferenza per la qualita' dell'aria, Pechino occupa la prima posizione tra le citta' piu' inquinate al mondo, con una presenza di polveri sottili per metro cubo d'aria di oltre cinque volte superiore a Londra e a New York. Il ritmo vertiginoso del boom economico cinese, sommato all'utilizzo ancora frequentissimo del carbone e al crescente numero di automobili e motorini, fa si' che questa citta' sia spesso coperta da una coltre di smog. E' accaduto anche tra venerdi' e sabato, all'indomani della visita di Rogge, quando le autorita' sono state costrette a richiedere ad anziani e bambini di non uscire di casa.
Eppure dal 2001, l'anno in cui e' stata assegnata a Pechino l'organizzazione dei Giochi del 2008, sono stati spesi 12 miliardi di dollari per migliorare la qualita' dell'aria. A nove mesi dalle Olimpiadi, i cinesi cercano ora di mettere a punto il piano finale, quello che dovrebbe permettere condizioni soddisfacenti per la salute degli atleti.
Di certo si sa gia' che durante i Giochi verra' fortemente limitato il traffico di mezzi privati sulle strade di Pechino, cosi' come e' gia' stato fatto, in via sperimentale, nell'agosto scorso.
Si sta inoltre discutendo la possibilita' di chiudere alcune fabbriche o perlomeno di limitarne la produzione, come accadra' ad esempio con le acciaierie Shougang. Situata a una quindicina di chilometri dal villaggio olimpico, in quella che una volta era campagna e che ora fa parte della sterminata periferia pechinese, la fabbrica e' una delle piu' inquinanti delle citta' e martedi' scorso ha annunciato che, tra il luglio e il settembre 2008, ridurra' la produzione di oltre il 70%.
Tutti passi importanti per assicurare un'Olimpiade senza troppo smog, ma il resto del mondo ancora non si fida. E cresce il numero di delegazioni che, per salvaguardare la salute degli atleti, arrivera' a Pechino all'ultimo momento.
(ITALPRESS).
col/sat/ 01-Nov-07 11:42


2 novembre 2007

News/Nobel della fisica: politica globale contro effetto serra

(ANSA) - GENOVA, 1 NOV - 'Occorre una politica globale contro il global warming, il mondo non lo ha mai fatto, sara' una sfida difficile ma necessaria', lo ha affermato Jack Steinberger, questa mattina a Genova in occasione della quinta edizione del Festival della Scienza.
Il Premio Nobel per la Fisica, partecipando alla conferenza 'CO2: colpevole o innocente?' nella Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, ha dato il suo contributo alla piu' importante kermesse italiana dedicata alla divulgazione scientifica. Lo studioso ha espresso la sua preoccupazione circa il futuro del genere umano, basandosi sui dati scientifici dell'IPCC (Intergovernamental Panel on Climate Change), l'organizzazione creata nel 1988 dalle Nazioni Unite e dalla World Meteorogical Organisation per svolgere un lavoro di sensibilizzazione circa i rischi del riscaldamento del pianeta connessi all'aumento dei gas serra di origine antropica, Premio Nobel per la Pace insieme ad Al Gore lo scorso 12 ottobre.
Secondo Steinberger l'uomo, attraverso l'anidride carbonica prodotta dalle sue attivita' di consumo, e' colpevole del global warming, che negli ultimi due secoli ha provocato un aumento delle temperature di 1øC e l'innalzamento dei livelli del mare di 20 cm. Il Premio Nobel ha proposto cosi' le sue soluzioni: 'o ridurre il numero degli esseri umani, triplicato nell'ultimo secolo, o ridurre i consumi energetici in particolare dei combustibili fossili, migliorando l'efficienza e l'impiego delle fonti di energia rinnovabili, non escludendo l'alternativa nucleare, ipotesi che ha i suoi problemi e, soprattutto in Italia, di cui si parla e si ha paura'.
Il fisico ha inoltre suggerito l'istituzione per la produzione industriale di una 'CO2 Emission Tax' che secondo l'IPCC dovrebbe ammontare a 100 dollari per tonnellata di anidride carbonica.(ANSA).
I60-BOA 01-NOV-07 16:03


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ambiente clima co2 ipcc

permalink | inviato da danielacondemi il 2/11/2007 alle 0:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


2 novembre 2007

News/Ambasciatore britannico: emissioni CO2 allarmanti

AMBIENTE: AMBASCIATORE BRITANNICO, EMISSIONI CO2 ALLARMANTI (ANSA) - ERICE (TRAPANI), 1 NOV - 'Senza un intervento adeguato volto a ridurre le emissioni di anidride carbonica, entro il 2050 le emissioni mondiali di CO2 potrebbero superare del 55% quelle del 2003, a seguito del crescente consumo di carbone per produrre elettricita''. Lo ha detto l'ambasciatore britannico in Italia, Edward Chaplin, aprendo stamani alla Fondazione Ettore Majorana di Erice i lavori del workshop internazionale sulla cattura e lo stoccaggio di CO2, promosso dalla Scuola internazionale di geofisica in collaborazione con l'Ambasciata britannica, l'Ingv, l'Enea e patrocinato dal ministero dello Sviluppo Economico.
'A livello mondiale - ha aggiunto - il 41% delle emissioni di CO2 e' legato alla produzione di energia elettrica. Senza ulteriori interventi, la temperatura della Terra potrebbe aumentare notevolmente, con impatti di carattere ambientale, sociale ed economico seriamente nocivi. Tutti i Paesi devono affrontare questa sfida, occorrono misure innovative da sviluppare ed attuare e bisogna essere in grado di riconoscere le opportune tecnologie. La cattura e lo stoccaggio del carbonio rappresentano una di queste tecnologie, e si valuta che possono ridurre del 90% le emissioni di CO2 prodotte dalle centrali elettriche nel mondo'.
L'ambasciatore ha sottolineato che 'e' difficile parlare di cambiamenti climatici o di domanda energetica senza menzionare la Cina. Lo scorso anno, la Cina ha estratto 2,4 miliardi di tonnellate di carbone, con un aumento di oltre l'8% rispetto all'anno precedente'.Ci sono poi gli Usa che, nel prossimo decennio, contano di realizzare 150 nuove centrali a carbone.
Chaplin, parlando ad una platea di un centinaio di scienziati - presente, tra gli altri, il presidente dell'Ingv, Enzo Boschi - ha annunciato che entro la fine dell'anno in Inghilterra prendera' il via un progetto pilota per la realizzazione di un impianto che sfrutta la tecnologia della post combustione, capace di catturare le emissioni di CO2.(ANSA).
COM-FK/LU 01-NOV-07 17:22


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ambiente clima co2

permalink | inviato da danielacondemi il 2/11/2007 alle 0:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

sfoglia     ottobre        dicembre
 

 rubriche

Diario
Articolo del giorno
Cronache politiche
Hanno detto
Scontri culturali
Sarò anche la loro voce
Al momento abbiamo un solo pianeta
Altra Napoli
Interviste
Divagazioni
Mondo
Eventi e manifestazioni

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

LAV
L'AltraNapoli
IPAM


RadioRadicale
Streamit
The Blog TV
Dagospia
Il Ficcanaso Tv
Il Corriere dell'Irpinia
Cosmopolis


***BLOG DA VEDERE
Adinolfi
Bioetica
Bolognetti
Daw
De Amicis
De Marchi
Dyotana
Ecoblog
Giornalettismo
Oscar Grazioli
Grillo
Hurricane
Inoz
Inyqua
Jazztrain
LiberaliperIsraele
Malvino
Nardi
Nazione Indiana
Politicrack
Riganera
Welby
Animali e diritti
Cercocasa
*Tocqueville
*The Network journal

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom